Rendi cosciente l’inconscio, altrimenti sarà l’inconscio a guidare la tua vita e tu lo chiamerai destino”  
C. G. Jung

La sofferenza esperita, non è quasi mai una scelta volontaria. Chi vorrebbe veramente vivere nel dolore? Anche chi si lamenta sempre e sembra che non faccia nulla per uscirne, in realtà si trova in un vicolo cieco senza sapere d’esserci.

Quando diciamo a una persona che continua a soffrire che devi fare qualcosa, in realtà non riusciamo a vedere dove si trova. La mente, e questo posso dirlo per tutti i miei anni di lavoro terapeutico con le persone, è una trama talmente intricata che difficilmente riusciamo a uscirne da soli anche in situazioni che potremmo definire non croniche.

Siamo pieni di sospesi, emozioni non vissute o bloccate e che non hanno avuto la possibilità di avere un proprio corso, di relazioni amorose mai finite o finite male, per non parlare di tutto quello che è arrivato dalla nostra infanzia e adolescenza, momenti fondamentali di formazione delle nostre credenze del mondo.

Il nome che ho dato “PULIZIA MENTALE“, in realtà non descrive a colpo d’occhio le potenzialità di questa tecnica.

Lavorare sulla mente, significa andare a esplorare le emozioni del passato, le credenze (ciò che pensiamo di noi, degli altri,del mondo, del nostro futuro, di come agirò, etc), che sono a tutt’oggi rimaste immature e che contengono dentro di loro sacche di dolore con il fine di sanare.

In psicologia si utilizzerebbe il termine “integrazione” e “abreazione“.

La pulizia mentale è una tecnica di abreazione guidata ed efficace per vagliare le credenze che risultano essere depotenzianti e sabotatori nella vita adulta.

Un esempio: una persona che sente profondamente dentro di sé che ogni cosa che intenta andrà male, oppure che sente continuamente dolore emozionale al centro del petto, che non le permette di lasciarsi andare e sentire piacere durante attività con altre persone, che qualità di vita avranno? la prima percepirà un destino avverso, la seconda, una condanna alla non felicità.

Lavorare su se stessi, fare crescita personale seria, significa affrontare l’irrisolto perché non rimanga destino, parafrasando le parole di Jung.

Questo permetterà di esperire maggiori stati di benessere e di poter aspirare a nuove e reali avventure!

LA PULIZIA MENTALE PUÒ ESSERE D’AIUTO PER:

  • Risolvere blocchi emozionali

  • Ridurre ansia e depressione

  • Ridurre stati di forte compressione emotiva

  • Comprendersi meglio e accettarsi maggiormente.

  • Aiuta l’auto-riflessione su se stessi e riduce la critica

  • Aiuta a integrare la perdita da aborto spontaneo e volontario anche lontani nel tempo

  • Aiuta la maturazione e lo sviluppo di una personalità sana

  • Aiuta a essere meno critici su noi stessi e gli altri

  • Aumenta l’autostima e la capacità di sostenere le difficoltà’ (resilienza)

  • Sostiene l’individuo nei momenti di cambiamento (crisi di crescita)

Prendi un appuntamento!

Chiamami al 328 415 7074

Oppure scrivimi: denis@denistam.com

Vai al Modulo contatto